Logo Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  02 gennaio 2018

Il padre di Amy Winehouse: il suo spirito mi fa visita

In un'intervista al The Sun Mitch Winehouse ha raccontato di come la figlia gli faccia visita a più di 6 anni dalla morte

Era il 23 luglio 2011 quando Amy Winehouse, tra le più intense e contradditorie cantanti della sua generazione, veniva trovata priva di vita nella sua casa di Camden Square garantendosi un pass per il '27 Club'. 

Ora il padre dell'artista londinese, Mitch, ha dichiarato al 'The Sun' di come la figlia gli faccia frequentemente visita, sotto forma di spirito: "Accadono un sacco di cose strane, il suo spirito arriva e si siede ai piedi del mio letto. Semplicemente sta lì e sembra proprio sia lei lì, con il suo viso stupendo e mi guarda. Le chiedo sempre se vada tutto bene, perché la sua presenza mi innervosisce, ma è in qualche modo è confortante sapere che mi è vicina". 

Ma questa non è l'unica manifestazione di Amy che, a quanto pare, si è palesata  anche in forma di un uccello, molto simile a quello raffigurato in un suo tatuaggio: "La settimana seguente la sua morte ero a casa di mia sorella, abbiamo sentito un tonfo e un merlo uguale a quello del tatuaggio di Amy è volato attraverso i vetri. Lo abbiamo raccolto e messo su un trespolo; è successo di notte, quando gli uccelli non volano, ma è tornato indietro e si è seduto sul mio piede e quando lo abbiamo rimesso su è tornato indietro e si è seduto tra di noi iniziando a cantare. Ora vedo merli ogni volta e potresti pensare che è solo un uccello, ma è lei, sono sicuro.


Il padre di Amy Winehouse: il suo spirito mi fa visita

Amy Winehouse - Rehab

Amy Winehouse - Rehab