Logo Radiofreccia

Cerca

Effettua una ricerca nel sito di Radiofreccia

Entra nella
community di Radiofreccia

possiedi già un account?
oppure
FAQ:
  17 febbraio 2020

Sam Fender ha già scritto il secondo album

Il giovane cantautore inglese ha pubblicato la scorsa settimana il nuovo inedito 'Hold Out'

Sam Fender ha annunciato ad NME di aver già quasi terminato i lavori per il suo secondo album. Il giovane artista di North Shields - località poco distante da Newcastle - ha rivelato in un'intervista a margine degli NME Awards di essere già a buon punto nella scrittura del successore di "Hypersonic Missiles"

Nonostante il suo disco di debutto sia uscito solo a settembre, Sam Fender ha confermato che la seconda opera: "E' pronta, beh, non ho ancora registrato nulla però ho scritto le canzoni. Uno o due brani potrebbero essere pubblicati lungo la strada, ma devo solo iniziare a registrare".

Per quanto riguarda il sound che caratterizza al momento le nuove canzoni, il riferimento è uno dei migliori brani da "Hypersonic Missiles", 'The Borders': "Amo il suono di quel brano e vorrei proseguire un po' di più verso quella direzione".

Il giovane artista britannico scherza poi su una delle sue grandi passioni, Bruce Springsteen, uno dei maggiori riferimenti sonori per quanto riguarda "Hypersonic Missiles" aggiungendo: "Il resto dell'album comprenderà solo qualche altro plagio di Springsteen, in realtà".

Nei giorni scorsi, Sam Fender ha anche pubblicato 'Hold Out', uno stand-alone single che, pur non essendo inedito discograficamente, è stato già suonato più volte durante i suoi concerti.

"Siamo andati vicini a pubblicare 'Hold Out' come singolo in passato - ha detto Sam Fender del brano - e agli esordi era un momento fisso dei nostri live show e ne sono sempre stato molto orgoglioso. Sarà l'ultimo brano ad essere pubblicato nell'era di Hypersonic Missiles".

'Hold Out' ha avuto la stessa sorte di 'All Is On My Side', brano mai pubblicato ufficialmente da Sam Fender fino allo scorso dicembre ma sempre presente ai suoi live tanto da essersi convinto a pubblicarlo dopo la grande richiesta dei fan: "Si tratta di una delle canzoni più vecchie, ma non ce l'ha fatta a finire sull'album. La suono da cinque anni e l'ho scritta quando ero praticamente un bambino". 

Un periodo ricco di novità questo per Sam Fender che, dopo la serata di premiazione degli Oscar dello scorso 9 febbraio, si è esibito all' aftershow organizzato da Elton John in supporto alla Elton John Aids Foundation.

Durante la serata Sam Fender ha intrattenuto gli ospiti con un set live che ha visto partecipare anche l'ospite di casa che ha prestato la voce per 'Will We Talk?', singolo estratto da "Hypersonic Missiles".

Raggiunto da Billboard per commentare la decisione di Elton John di averlo come ospite del party, Fender ha commentato: "L'ho trovato ridicolo. Pensavo: sei sicuro? Puoi avere chiunque!".

 Elton John si era già congratulato via tweet  per il primo posto in classifica raggiunto dal primo album di Sam Fender, "Hypersonic Missiles". "Congratulazioni per il successo di Hypersonic Missiles, album numero uno con oltre 40.000 copie vendute - scriveva Sir Elton - Un album stupendo da un artista umile e incredibilmente talentuoso".


Sam Fender ha già scritto il secondo album

Sam Fender - Hold Out

Sam Fender - Hold Out